Riceviamo e ripubblichiamo:

diritto di asilo negato ancona patrasso

Come Ambasciata dei Diritti Marche riteniamo che l’ incontro pubblico di giovedì prossimo 2 aprile (ore 18, sala Anpi Ancona) sia tanto importante quanto necessario. La situazione al porto di Ancona sta assumendo tratti di complessità e tragicità che vanno compresi e mutati.
La drammatica morte del ragazzo iracheno di ieri è l’ennesima storia di fuga da un paese in guerra attraverso la Grecia. Una storia che purtroppo accomuna tante persone, tanti minori e tanti bambini che vedono nella traversata verso l’Italia l’unica possibilità per scappare da una vita di violenze, paura e morte.
Per i migranti più “fortunati” c’è il respingimento verso la Grecia dove ogni giorno si susseguono violazioni e soprusi subiti dai rifugiati afghani, curdi, sudanesi ed eritrei, dal momento della fuga dal loro paese fino al loro incontro con la polizia italiana.
Per creare un punto di incontro tra tutti quelli che ancora si indignano di fronte a tali storie abbiamo pensato di cominciare a conoscere la situazione del campo profughi di Patrasso con i racconti dell’Associazione greca “Kinisi”, con il Consiglio Italiano per i rifugiati e con chi lavora con i migranti minorenni che sono riusciti ad arrivare in Italia.

Ti aspettiamo, non mancare.
Ambasciata dei Diritti Marche

Per informazioni: ambasciata@glomeda.org

ISCOS Marche