Teza film etiopeArrivera’ sugli schermi italiani il 27 marzo Teza, il film che passera’ alla storia come la pellicola africana piu’ premiata. Ultimo riconoscimento, in ordine di tempo, per il film dell’etiope Haile Gerima, il Primo premio vinto al Festpaco, il Festival panafricano del cinema e della televisione di Ouagadougou, Burkina Faso. Il film si era gia’ aggiudicato il Premio Speciale della Giuria, l’Osella per la migliore sceneggiatura e il Premio Cinema for Unicef a Venezia 2008.

Teza è la cronaca del ritorno dell’intellettuale africano Anberber al suo paese d’origine durante il repressivo regime marxista di Haile Mariam Mengistu e della presa di coscienza del proprio disallineamento e della propria impotenza di fronte alla dissoluzione dei valori umani e sociali del suo popolo. Anberber trascorre alcuni anni in Germania studiando medicina e ritorna in Etiopia per trovare un tumulto invece del paese della sua giovinezza. Il suo sogno di utilizzare le proprie competenze per migliorare le condizioni di salute degli Etiopi viene infranto da una giunta militare che utilizza gli scienziati per scopi politici. Anberber, alla ricerca del calore della propria casa di campagna, non riesce a sfuggire alla violenza. Ben presto il conforto dei ricordi della giovinezza viene cancellato dalle forze avversarie delle fazioni militari e ribelli. Anberber deve decidere se resistere o ricostruirsi una vita partendo dai frammenti che giacciono intorno a lui.

Ecco un’intervista al regista (in inglese con sottotitoli in francese)

ISCOS Marche

  Senza categoria