Massawa
In un’intervista a Reuters Araia Tseggai, responsabile dell’ente per le zone di libero commercio eritreo, ha dichiarato che Massaua e Assab diventeranno dei porti liberi.
Ci sarebbero già una dozzina di imprese registrate per l’utilizzo del porto di Massaua, soprattutto per piccoli impianti.
L’area di Massaua comprenderebbe anche l’aeroporto da poco costruito, per una superficie complessiva di 5.000 ettari.
Assab diventerebbe una free-zone nel 2010, sfruttando la vicinanza con il confine di Gibuti.
Assab dovrebbe essere dedicata al trans-shipment, senza entrare in competizione con Massaua, che inizierà con impianti di trasformazione e produzione, stabilimenti per industria leggera e servizi.
Il costo del lavoro dovrebbe attrarre gli investimenti. Tseggai ha detto: “Quando consideri la conversione in valuta, i nostri salari sono noccioline. Io sono pagato l’equivalente di 200$ al mese”.

ISCOS Marche