copenaghen, diretta, vertice, ambiente, effetto serraSeppur con tutti i se e i ma che Barroso ha oramai detto chiaro e tondo «un accordo politico, non un accordo giuridico», almeno per ora. Il 16, 17 e 18 dicembre, i giorni conclusivi, i più caldi del vertice, Legambiente, la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e il Coordinamento “In Marcia per il Clima” organizzano tre giorni di diretta via web-tv Milano-Roma-Copenaghen, in collaborazione con c6.tv. Tre giorni di eventi, iniziative e gruppi di ascolto nelle piazze per seguire in tempo reale quello che succederà fuori e dentro le stanze dei bottoni.
Un’iniziativa di informazione diretta importante, perché «l’informazione è l’essenza stessa del cambiamento climatico», ha detto Carlo Corazza, direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione Europea. You control climate change è il motto della campagna di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici dell’Unione Europea. E siamo sempre lì, bisogna mantenere viva l’attenzione sul dibattito, onere che ricade per «gran parte sulle spalle delle associazioni», secondo Andrea Poggio, vicedirettore nazionale di Legambiente, «e non solo di quella ambientaliste, ma della società civile tutta, che crede nello sviluppo sostenibile anche come risposta alla crisi».
Tre città connesse fra loro per sentire il profumo di Copenhagen: Milano nella sede della Commissione Europea, Roma davanti a Montecitorio e Copenhagen. La diretta sarà ospitata su www.stopthefever.org e sul canale web c6.tv, dove si potranno seguire i momenti ufficiali, il controvertice e tutti gli eventi collaterali in dialogo diretto con le delegazioni presenti nella capitale danese. Si stanno organizzando gruppi di ascolto e partecipazione nelle sedi di associazioni, istituzioni locali, scuole ed Università, ma persino nelle piazze, nei bar e negozi.
Intanto il 12 e 13 dicembre il coordinamento “In Marcia per il Clima” organizza in tutta Italia l’iniziativa 100 piazze per il clima (www.100piazze.it) con banchetti informativi, spettacoli e manifestazioni ludico-sportive per sensibilizzare e far crescere l’attenzione verso il vertice mondiale di Copenaghen. Oltre all’appello “Fermiamo la febbre del pianeta”, sarà possibile sottoscrivere le petizioni delle oltre 100 associazioni promotrici.
Il progetto della diretta è promosso da Legambiente, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Coordinamento “In Marcia per il Clima”, in collaborazione con c6.tv, CoLomba-COoperazione LOMBArdia, Ragnarock Nordic Festival, Festival Internazionale dell’Ambiente, L’Aurora Comunicazione & Marketing. Partner istituzionali sono: Ministero dell’Ambiente, Provincia di Milano, Comune di Milano, Parlamento Europeo Ufficio a Milano, Regione Lazio, Provincia di Roma, Comune di Roma, Fondazione Cariplo. I media partner: AgiMondo, Consumabile, Edizioni Ambiente, e-gazette, La Nuova Ecologia, Metro, Qualenergia, Radio Popolare, Radio Radicale, Vita.
L’iniziativa è realizzata grazie a: 9Ren, A2A, Amiacque, Amsa, BP Solar, Consorzio per la tutela del Formaggio Grana Padano, Coop, E-On, Gruppo Polo Le Ville Plus, Ikea, Posta Pronta, Timberland, Unendo Energia. AzzeroCO2 curerà la neutralizzazione emissioni anidride carbonica della diretta.

(da: vita.it)

ISCOS Marche