Segnaliamo un articolo su Cinemafrica di Leonardo De Franceschi:

Dal 14 luglio è uscita in sala in Francia l’ultima attesa commedia intepretata da Kad Merad, comico franco-algerino la cui fama è esplosa anche oltre confine con il successo di Giù al nord (2008). Dietro la cinepresa, il suo vecchio compagno di sketch Olivier Baroux, che l’ha già diretto in Safari (2009). In L’italien, Merad è un venditore di Maserati a Nizza che si fa chiamare Dino Fabrizzi (sic). Meglio italiano, che arabo: Dino all’anagrafe si chiama in realtà Mourad Ben Saoud, ma per aggirare i pregiudizi razzisti del caso preferisce occultare le proprie origini («non mento, mi accordo con una società imperfetta») finché il padre gli domanda di colpo di celebrare il ramadan al suo posto. Ne seguono evidentemente una serie di avvenimenti a volte buffi, altre commoventi, che segneranno la sua vita.

Continua la lettura su Cinemafrica