Autore    Sasso Chiara
Chiara Sasso dà voce ai protagonisti, nativi e immigrati, di una storia controcorrente del Paese.

Riace, famoso per i Bronzi ritrovati nel 1972, è un piccolo comune della Locride votato all’emigrazione e allo spopolamento che, ammaestrato da questa esperienza, ha deciso di cambiare rotta e di investire sull’accoglienza ai profughi sbarcati sulle coste del mar Ionio.

Così il paese si è ripopolato, è stata salvaguardata la scuola, hanno trovato nuova vita vecchi mestieri e attività artigianali che stavano scomparendo, sono state aperte nuove botteghe e negozi che hanno portato anche un qualche ritorno economico.

Una storia unica, dove l’accoglienza si incastra perfettamente con i bisogni del territorio: per continuare ad esistere Riace si è ripopolata proprio attraverso i rifugiati e i migranti.

Acquista il libro su IBS