Il Rapporto annuale di Amnesty International 2012 documenta la situazione dei diritti umani nel corso del 2011. Con le sue cinque panoramiche regionali e una documentazione dettagliata su 155 paesi e territori, il Rapporto mostra come nel 2011 la richiesta di diritti umani sia riecheggiata senza sosta in ogni angolo del pianeta. Milioni di persone sono scese in massa per le strade delle loro città, sia metropoli che piccoli centri urbani, con il cuore pieno di speranza per un futuro di libertà e giustizia.

Persino la brutale repressione non è riuscita a placare le sempre più insistenti e pressanti richieste di porre fine alla tirannia da parte di gente comune, che sembrava non essere più disposta a sopportare sistemi di governo che non si basano sull’accertamento delle responsabilità, la trasparenza, la giustizia e la promozione dell’uguaglianza. Di fronte all’indifferenza, alle minacce e alle aggressioni, i difensori dei diritti umani hanno portato avanti sfide sul piano legale sia a livello nazionale che internazionale, per contrastare fenomeni endemici come l’impunità e la discriminazione.

Questo Rapporto riflette un approccio nella lotta contro le violazioni dei diritti umani consapevole sia delle sfide sia delle opportunità del cambiamento.

Acquista su IBS: Amnesty International. Rapporto 2012. La situazione dei diritti umani nel mondo – – Libro – IBS – Fandango Libri –.