Il governo Eritreo ha deciso di smettere di raccogliere la controversa “tassa sulla diaspora” nel suo consolato a Toronto, dopo che il Dipartimento degli Affari Esteri canadese ha minacciato l’espulsione del diplomatico eritreo.

Il consolato richiedeva una tassa del 2% sul redditto agli eritrei che vivono in Canada come “donazioni” obbligatorie per i militari.

viaOttawa forces Eritrea to nix ‘2% extortion tax’ on citizens in Canada | Canadian Politics | Canada | News | National Post.