Ieri la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente Joachim Gauck hanno inaugurato il monumento dedicato ai 500 mila rom e sinti uccisi dal nazismo in quello che chiamano Porajmos, l’olocausto.

Il monumento è stato inaugurato a Berlino, nei giardini del Tiergarten, non molto lontano dal monumento dedicato alle vittime ebraiche, inaugurato nel 2005, e da quello dedicato alle vittime omosessuali, inaugurato nel 2008. Il memoriale, disegnato nel 1992 dall’artista israeliano Dani Karavan, è costituito da uno specchio d’acqua rotondo circondato da pietre rotte.

Al centro galleggia una piattaforma triangolare su cui ogni giorno viene poggiato un fiore fresco. L’iscrizione sul monumento è tratta dalla poesia Auschwitz, scritta dal poeta rom Santino Spinelli.

viaIl monumento ai rom e sinti uccisi dal nazismo, inaugurato a Berlino | Il Post.