Si è chiusa domenica 21 ottobre la mostra delle macchine di Leonardo da Vinci dal titolo “La conoscenza quale principio di ecumenismo e di pace”.

Le 20 macchine in esposizione dal 16 settembre nei locali “ex Upim” di Macerata sono state visitate da oltre 4.000 persone, di cui 1.200 alunni di 62 classi di Scuole Secondarie di primo e secondo grado di tutta la Provincia.

Un’iniziativa di grande spessore culturale e formativo, che ha attirato visitatori anche da fuori Provincia e Regione. Le macchine esposte appartengono all’ Associazione OMPST Osservatorio Monitoraggio della Pace e della Sicurezza Territoriale di Assisi, di cui è Presidente il Prof. Giorgio Cegna.La mostra è stata organizzata dal Comitato “Pro Missione Kibiti-Tanzania”, associazione che da anni porta avanti le opere del Sacerdote missionario di Caldarola Padre Adalberto Galassi. Nel decennale della sua morte, avvenuta il 24 novembre 2002, il Comitato ha voluto ricordare il valore morale e cristiano delle opere compiute da Padre Adalberto in 33 anni di vita dedicata al popolo della Tanzania.Il Comitato, tramite l’Istituto delle Suore della Consolata che operano a Kibiti Tanzania, sostiene progetti di adozione a distanza di studenti e di assistenza sanitaria, in particolare interventi chirurgici di contrasto alla cecità e di sostegno alle donne in gravidanza.

Grazie alla collaborazione con un Ente sindacale di cooperazione internazionale, l’Iscos Cisl Marche, il Comitato ha realizzato e sostiene anche un progetto di sviluppo dell’agricoltura nel distretto del Rufiji Tanzania.

Per informazioni sulle opere dalla Missione: tel.: 3288440642 – mail: toto43@libero.it.

via

In 4.000 visitano le macchine di Leonardo da Vinci | Cisl Marche.