(ANSAmed) – TUNISI, 18 OTT – Il governo marocchino ha deciso di investire nella sicurezza stradale. Lo ha annunciato il ministro dei Trasporti, Aziz Rabbah, che, in parlamento, ha detto che ci sara’ un investimento di due miliardi di dirham (circa 180 milioni di euro) nel biennio 2012-2013 mirato ad elevare la sicurezza sulle strade.

L’obiettivo e’ quello di cercare di ridurre gli incidenti della strada he, ogni anno in Marocco, fanno quattromila morti ed un numero molto piu’ elevato di feriti, ponendo il Paese in cima alle statistiche.

L’investimento consentira’ di dotare il sistema di sicurezza marocchino delle necessarie tecnologie, a cominciale dai misuratori delle velocita’, sia con impianti fissi che mobili.

Secondo Rabbah, gli incidenti sono causati per il 94 per cento da fattori umani. Il 71 per cento avviene nei perimetri urbani, mentre il 50 per cento delle vittime sono ”non protette”, cioe’ pedoni o ciclisti.