Sono stati significativamente positivi, in Marocco, i risultati del primo gruppo finanziario istituzionale del Regno, la Cdg (Cassa di deposito e di gestione), presentati dal Direttore Generale del gruppo, Anass Alami. I bilanci consolidati al 31 dicembre 2012, e’ stato detto, visto il contesto sono soddisfacenti, ma appellano alla vigilanza per il 2013.

L’utile netto parte di gruppo è progredito del 22 percento, attestandosi a 976 milioni di dirham (quasi 90 milioni di euro), mentre il bilancio consolidato, 165,774 miliardi di dirham (quasi 15 miliardi di euro), e’ cresciuto del 9 percento.

Il 66 percento delle entità del gruppo CDG sono consolidate per integrazione globale, il restante 34 percento sono messe in equivalenza. Il prodotto netto bancario consolidato, 4575 milioni di dirham (oltre 410 milioni di euro), ha invece conosciuto un ribasso del 10 percento, a causa, principalmente, del ribasso dell’8 percento della cifra d’affari della Società centrale di riassicurazione.

A spiegare la progressione del risultato netto del 2012 sono una relativa padronanza delle spese generali, un miglioramento significativo della contribuzione delle società messe in equivalenza e l’abbassamento delle spese delle imposte.

Come negli esercizi precedenti, i settori banca, attività finanziarie, assicurazione e riassicurazione, restano i principali campi operativi del gruppo. I settori infrastrutturale, immobiliare e turistico, continuano invece a contribuire negativamente, per il fatto che sono costituiti essenzialmente da filiali in corso di investimento. (ANSAmed).

viaEconomia: Marocco,positive attivita’ Cassa deposito gestione – Marocco – ANSAMed.it.