Per terra, su materassi sporchi e senza coperte: così vivono i bambini nel Centro di Primo Soccorso a Lampedusa. Terre des Hommes denuncia le condizioni inaccettabili di accoglienza dei bambini e propone sei soluzioni concrete e rapide al Governo per ristabilire il diritto umanitario.

Le condizioni di accoglienza dei bambini al Centro di Primo Soccorso di Lampedusa, denunciano gli operatori di Terre des Hommes, sono assolutamente inaccettabili. Costretti a dormire su materassi sporchi, senza lenzuola né coperte, nel freddo della notte, senza il rispetto delle più elementari norme igieniche. Ospitati per terra, come animali. Così stanno gli oltre 200 bambini (e 600 adulti) soprattutto siriani, eritrei, somali. Vivono in questo modo disumano nel Centro di Primo Soccorso di Lampedusa: uno spazio che può ospitare fino a 250 persone e oggi ne accoglie 800, fra cui anche neonati. “Le mamme ci raccontano – dice Federica Giannotta, Responsabile Advocacy di Terre des Hommes – che nel cuore della notte si svegliano per il freddo, perché i bambini non riescono a dormire e loro non sanno come fare. Se piove entra acqua nel tetto e intere stanze si allagano e, quindi, lo spazio a disposizione si riduce ulteriormente”.

via“I bambini di Lampedusa dormono su materassi sporchi e senza coperte” – Repubblica.it.