Gli immigrati costano troppo all’Italia? Falso.

Soppesando costi e benefici, i “nuovi italiani” portano in dote alle casse dello Stato un bel gruzzolo: un miliardo e mezzo di euro l’anno, per la precisione.

È quanto emerge dal Dossier statistico 2013: un testo fondamentale per chiunque si occupi d’immigrazione in Italia. Centinaia di pagine e tabelle, a cura del Centro Studi e Ricerche Idos, in collaborazione con l’Unar.

Due le notizie principali: aumenta la presenza straniera nel nostro Paese (seppure con un calo dei flussi per colpa della crisi) e si consolida la tendenza all’insediamento stabile dei migranti.

Quanto al quadro normativo, il ministro dell’Integrazione Cécile Kyenge, nell’introduzione al Dossier scrive: “Le principali norme che attualmente regolano immigrazione e cittadinanza hanno oltre 20 anni, un lasso di tempo troppo lungo per una realtà che ha subito profondi mutamenti”.

viaImmigrati, la loro “dote” ammonta a 1,5 miliardi di euro – Repubblica.it.