E’ stato pubblicato il parere del Comitato Economico e Sociale Europeo (CESE) sul piano d’azione relativo alla Strategia per la macroregione adriatico ionica.
Molte osservazione del Comitato, soprattutto relative al ruolo del Partenariato economico e sociale, ed alla necessità di rafforzare la dimensione sociale nella strategia Eusair, corrispondono ad osservazioni già formulate dalla Cisl in precedenti documenti.
In particolare:
1.18 Il CESE critica il fatto che l’EUSAIR non prevede azioni specifiche per valorizzare nella regione la “dimensione sociale”. È auspicabile l’integrazione di priorità e azioni finalizzate a sostenere l’inclusione delle persone disabili, a prevenire le discriminazioni basate sull’origine razziale o etnica, l’età, l’orientamento sessuale e il genere, nonché affrontare le problematiche sociali determinate dai flussi migratori irregolari che interessano soprattutto la parte meridionale della regione.

1.18.1 Il CESE ritiene che l’integrazione e il rafforzamento della dimensione sociale in EUSAIR debba realizzarsi – in linea con quanto proposto dalla Commissione – attraverso la promozione degli investimenti sociali e la opportuna modernizzazione dei sistemi di protezione sociale in modo di:
 garantire che i sistemi di protezione sociale soddisfino i bisogni delle persone nei momenti critici della loro vita;
 fornire sistemi di protezione sociale adeguati e sostenibili;
 perfezionare le strategie di inclusione attiva.

 

Scarica il testo integrale del parere: parere cese su mrai