Il 18 febbraio un gruppo di ricercatori ha presentato i principali risultati sulle conseguenze per l’occupazione delle “politiche di svalutazione interna”: diminuire il costo del lavoro non aumenta l’occupazione.

Secondo gli studiosi di ETUI, ci sarebbero scarsi effetti sulle esportazioni, e pesanti effetti negativi sulla domanda interna e con alti costi sociali. Basti pensare che in Polonia, spesso portata ad esempio di resilienza alla crisi, si è assistito alla migrazione del 9% della popolazione attiva tra il 2002 e il 2007.

 

Sorgente: European Trade Union Institute (ETUI) – Reduction of labour costs failed to boost employment / News / Home