L’azione mira a fornire alle parti sociali, alle Istituzioni e alle organizzazioni della società civile del Marocco un accompagnamento tecnico a livello territoriale su casi di lavoro specifici, promuovendo l’identificazione di modelli efficaci per la gestione e la risoluzione dei problemi.
focal point solid dialogo sociale
Grazie ad un partenariato forte con le autorità e gli attori locali (tra cui il CESE Consiglio Economico, Sociale ed Ambientale del Marocco), il progetto prevede la realizzazione di 3 focal point, ciascuno strutturato in un workshop esperienziale ed interattivo di due giornate più due incontri di accompagnamento tecnico finalizzati all’elaborazione di strategie, approcci e piani di lavoro. Ogni focal point è coordinato da un esperto locale con competenze provate nell’area di riferimento dell’attività. La discussione e le sessioni di dibattito sono inoltre arricchite dalla presenza di esperti internazionali e dagli interventi degli attori locali e dei beneficiari delle azioni (nello specifico, sindacati, associazioni di imprenditori, organizzazioni della società civile, Istituzioni locali ed internazionali, ecc…).
In fase di avvio dell’attività, i partners di progetto hanno selezionato da una lista proposta dallo staff di ISCOS le tree aree tematiche che costituiscono l’oggetto dei focal point:
1. Accordi transnazionali di impresa e dialogo sociale settoriale a livello transnazionale. Il primo workshop é stato realizzato a Casablanca nel mese di Dicembre 2016 e sono in corso le attività di accompagnamento presso la sede del CESE a Rabat;
2. Migrazioni, lavoro decente e diritti sociali. Il primo workshop è previsto a Casablanca per la metà del mese di Marzo 2017, seguiranno le attività di accompagnamento tecnico;
3. Qualità dell’impiego e sotto-impiego. Interim e nuove forme di lavoro. Il primo workshop è previsto a Casablanca per la metà del mese di Aprile 2017, seguiranno le attività di accompagnamento tecnico.
I tre precorsi si concluderanno con un seminario finale, in cui gli attori coinvolti avranno modo di presentare e discutere con esperti locali ed internazionali i modelli, le ipotesi di lavoro e le competenze acquisite nel corso delle attività.

(Azione coordinata da ISCOS Istituto Sindacale per la Cooperazione allo Sviluppo all’interno del Progetto SOLID South Med Social Dialogue, cofinanziato dalla Commissione Europea – 2016/2018)