La Moringa Stenopela è una pianta endemica del sud dell’Etiopia; è conosciuta a livello mondiale per le sue proprietà nutritive, per le sue doti terapeutiche e per i suoi usi industriali. Tuttavia, ad oggi, non c’è un controllo di qualità sulla sua produzione e lavorazione. Inoltre, pur essendo una pianta ricca di nutrienti, la popolazione è scarsamente informata su tutte le sue caratteristiche nutritive. Cento grammi di prodotto contengono 17 volte il contenuto di calcio del latte, 0,5 volte il contenuto di vitamina C rispetto alle arance, 25 volte il contenuto di ferro degli spinaci, nove volte il contenuto di proteine dello yogurt, solo per fare alcuni esempi.

Unido (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale), su richiesta del presidente della Regione SNNP (Southern Nationals Nationalities and People) e con il sostegno della First Lady d’Etiopia, Roman Tesfaye, ha avviato un “Progetto per la valorizzazione della Moringa nelle comunità rurali dell’Etiopia”, che è parte di un più ampio Programma quinquennale che punta a migliorare le condizioni di vita delle donne etiopi nelle aree rurali.

Sorgente: Il cielo sopra San Marco | Moringa, la pianta che nutre: un progetto italiano in Etiopia, dalle donne per le donne